Lo scrivo qui come appunto mentale per ricordarmi prima della prossima festa.
Le feste aziendali non mi sono mai piaciute, le ho sempre trovate piuttosto ipocrite.
Ho cercato, in questi anni in UK, di partecipare comunque, più che altro per conoscere i miei colleghi al di fuori del lavoro.
Ricordo ancora con terrore la prima festa di Natale, ma poi andando avanti alcune sono state persino divertenti.

Giovedì scorso proprio non ci sarei voluta andare, a quella festa.
Ma sono andata.
E’ stato tutto un ciao, come stai, bene, tu?, fine del discorso.
Ho persino percepito un vago sentore di ostilità.

Poi qualcuno mi ha fatto una domanda, e ho capito. E mi sono sentita tanto triste per loro.
Sono tornata a casa, dopo circa due ore.

Appunto mentale: hanno ragione i giapponesi, niente piu’ bonenkai per me.