xlthlx

I am not an early bird or a night owl. I am some form of permanently exhausted pigeon


Il calcolo della pensione


18 Giugno 2015

Quando abbiamo deciso di venire qui a Londra avevamo tanti motivi per farlo, ma questo non era esattamente previsto, anche se è una conseguenza di tutto il resto.
Non era previsto perché, parlo per me, non mi potevo davvero immaginare che fosse possibile.
Di fatto, la questione è semplicemente avere delle prospettive future.
Ho sentito tante volte l’espressione ci hanno rubato il futuro, e tutte le volte che l’ho sentita ho sempre pensato: ma chi ce l’ha mai avuto davvero, un futuro.
E fino ad ora ho sempre vissuto davvero lottando per il presente, che era già abbastanza difficile. Per avere un lavoro decente, ad esempio, che non fosse precario, in cui mi pagassero con regolarità, avendo uno stipendio decente, con dei colleghi abbastanza simpatici o perlomeno non dannosi, facendo un lavoro minimamente interessante (tutte cose che ho trovato qui, per la cronaca).
Di fatto, stando in Italia non mi sono preoccupata poi molto della pensione perché ho sempre pensato che non l’avrei mai avuta.
Poi ho scoperto che qui è possibile andare in pensione a 55 anni, e mi sono ritrovata a pensare di farlo. Non credo che sarà possibile con soli 10 anni di contributi, nonostante abbia anche la pensione integrativa (che mi ha fatto la mia azienda), però l’idea di poterlo fare mi ha fatto cambiare prospettiva.

E così, dopo aver visto anche tante altre persone che riportavano sconfortati l’anno in cui sarebbero andati in pensione, anche a me è venuta la curiosità di guardare sul sito dell’INPS per vedere quando sarei potuta andarci anch’io.

Una premessa: nonostante l’abbiano strombazzata come grande novità, c’era già anni fa il calcolo della pensione, in base ai contributi versati, senza la stima del quando. In effetti ricordo di averlo fatto, e che mi aveva dato una stima sui 50/60 euro, o qualcosa del genere. Adesso invece sembra che il risultato del calcolo sia anche quando andrai in pensione, non solo con quanto; dico sembra perché questo è stato il messaggio quando ho provato a fare il mio calcolo:

pensione

Non scrivo quello che ho pensato perché sotto sotto sono una personcina a modo.
Nota bene: sono iscritta alla gestione separata dal 1998, e dal 2000 ho anche contributi da dipendente, e quindi quando avevo fatto anni fa quel calcolo la situazione era la stessa.
In ogni caso, anche stando qui, se mai volessi la pensione italiana dovrei comunque dipendere dall’INPS, e dai tempi e modi stabiliti dall’ente.
C’è una morale in tutto questo, ma stasera non riesco proprio a trovarla.

The calculation of the pension


18 June 2015

When we decided to come here to London we had many reasons to do it, but this was not exactly planned, even if it is a consequence of everything else.
It was not intended because, I speak for myself, I could not really imagine it was possible.
In fact, the question is simply to have future prospects.
I have heard so many times the expression have stolen the future, and every time I heard it I always thought: but who has ever really had it, a future.
And until now I have always lived really struggling for the present, which was already quite difficult. To have a decent job, for example, that was not precarious, in which they paid me regularly, having a decent salary, with colleagues quite nice or at least not harmful, doing a minimally interesting job (all the things I found here, for the chronicle).
In fact, being in Italy I did not worry much about retirement because I always thought I would never have had it.
Then I discovered that it is possible to retire here at 55, and I found myself thinking about doing it. I do not think it will be possible with only 10 years of contributions, despite having also the supplementary pension (which my company made me), but the idea of ​​being able to do it made me change perspective.

And so, after seeing so many other people who reported disheartened the year when they would retire, I too had the curiosity to look on the site of the INPS to see when I could go there too.

A premise: although they have trumpeted as great news, there was already years ago the calculation of the pension, based on the contributions paid, without the estimate of when. In fact, I remember doing it, and that gave me an estimate of 50/60 euros, or something like that. Now it seems that the result of the calculation is also when you retire, not just with what; I say it seems because this was the message when I tried to do my calculation:

I do not write what I thought because below I’m a fashion person.
Please note: I have been enrolled in the separate management since 1998, and since 2000 I have also employee contributions, so when I was doing that calculation years ago the situation was the same.
In any case, even here, if I ever wanted the Italian pension should still depend on the INPS, and the time and manner established by the institution.
There is a moral in all this, but I can not find it tonight.

Commenta

Utilizzando questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi