Un po’ per non trovarmi spiazzata quando tornerò al lavoro, un po’ perché avevo già acquistato i biglietti, un po’ perché mi interessava, oggi sono stata al Symfony Day*.
Su un’ottantina di persone presenti, due donne pervenute, me compresa. Nonostante l’imbarazzo di trovarmi in mezzo a tanto testosterone, ho apprezzato molto la il sottofondo musicale all’inizio, che mi ha fatto sentire un po’ più a casa.
La conferenza è stata molto interessante, a me è piaciuto in particolare l’intervento diWalter Dal Mut, ma in generale un po’ tutto.
Divertente il fatto che, durante un intervento che portava come esempio calcistico, alla domanda: qualcuno è appassionato di calcio?, è seguito il silenzio.
Ho avuto modo anche di vedere qualche faccia nota, e fare due chiacchiere.
Insomma, valeva la pena di fare lo sforzo, anche se è stato un po’ stancante.

*Symfony è un framework PHP; roba da programmatori, insomma.