È diventata quasi una tradizione passare il ferragosto a Milano, e passarlo andando a vedere una mostra, da quando, non ricordo più quanto tempo fa, andai a vedere una serie di installazioni al PAC, visto che il biglietto era gratuito. Quest’anno però, a differenza di tutti quelli che ricordo, ci sono 21 gradi, il vento, e il sole che va e viene. Non che mi lamenti, anzi: per me è la temperatura ideale, ma di sicuro non è il caldo soffocante che c’è sempre stato. Sono contenta insomma della temperatura quasi primaverile, ma temo molto quello che succederà questo inverno, che, sebbene non ami l’afa, di sicuro odio profondamente la neve, soprattutto in città.
Ad ogni modo, buon ferragosto.