Vai al contenuto

Giu 2014


#227 – Continuum

22 Giugno 2014

Serie di fantascienza canadese, trasmessa da Showcase, cominciata il 27 maggio 2012, ha al suo attivo 3 stagioni, la terza è appena finita, ultima puntata trasmessa oggi. Il tema è quello dei viaggi nel tempo, l’evento scatenante è il salto indietro di 65 anni, dal… continua >


#226 – Sei rossa spellata sei come un peperone

21 Giugno 2014

La gita al lago è stata molto piacevole, ma io sono un po’ stordita e ho dimenticato la crema solare, e quindi adesso sono proprio come in quella canzone lì. Il che mi va anche bene, che era davvero tanto tempo che non prendevo il sole, e la mia… continua >


#225 – Il cielo stellato sopra di me, la confusione dentro di me

20 Giugno 2014

Ho riscritto questo post cento volte, principalmente perché oggi non è stata una gran giornata, e tutto sommato non ho proprio voglia di parlarne. E quindi, questo post resta così, un po’ bianco, un po’ vuoto. Appena ho tempo e voglia, giuro che ricomincio a scrivere di serie tv,… continua >


#223 – Orphan Black

18 Giugno 2014

Oggi parliamo di cloni, e di come sia possibile, per una sola attrice, Tatiana Maslany, arrivare ad interpretare fino a 12 personaggi differenti in modo magistrale, e di come abbia vinto e sia stata candidata per molti premi. continua >


#222 – Fargo

17 Giugno 2014

No, non mi riferisco all’omonimo film dei fratelli Cohen, e tra l’altro devo ammettere di non averlo mai visto (mancanza che colmerò a breve, spero), ma alla serie tv. È difficilissimo descrivere la serie rendendole giustizia; è una di quelle che vanno annoverate nella fortunata… continua >


#221 – Ricominciare

16 Giugno 2014

Oggi è un po’ più lunedì del solito, anche se per fortuna c’è un bel fresco. Un po’ perché il weekend è stato stancante ma bello, un po’ perché a volte, come oggi, il mio lavoro mi annoia molto (anche se, volendo essere precisi, quello che sto facendo non… continua >


#220 – Lo stato delle Ferrovie

15 Giugno 2014

Non prendevo un treno già da qualche tempo, ed ero preoccupata dai ritardi, la mancanza di aria condizionata, lo stato ignobile dei treni. E invece mi sono dovuta ricredere: su tre regionali presi, tutti e tre con l’aria condizionata, stato delle carrozze decente, e orari abbastanza rispettati. C’è il… continua >