Skip to content

#64 – Una piccola novità

Attenzione: questo articolo è stato scritto più di 10 anni fa, alcune informazioni potrebbero essere obsolete.

Da oggi comincerò un lavoro da freelance, riprendendo un sito in WordPress che ho fatto tempo fa: devo aggiornare la grafica, aggiungere nuove rubriche, rivedere il codice e l’organizzazione dei contenuti.
Ho deciso che sul sito di test proverò finalmente a mettere tutto sotto git, e vedere l’effetto che fa.
Se la cosa dovesse funzionare senza troppi traumi, la userò anche per questo blog.

Articolo precedente

Articolo successivo

Discussione

  1. Nemmeno io, ma a prima vista sembra veramente di una comodità scandalosa. Poi c'è da dire che io amo incondizionatamente git

  2. L'articolo che mi ha fatto decidere in questo senso è questo: http://premium.wpmudev.org/blog/improve-wordpress-development-workflow-local-server/
    Però tieni conto che non sto usando BitBucket, anche se lo conosco e lo apprezzo. La cosa che mi ha colpito di più è stata: ti hanno hackerato il sito? Git status e vedi tutti i file modificati, e quando, e puoi fare una ricca restore in pochissimo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.