Ho scoperto proprio stamattina che il 20 dicembre Winamp non sarà più sviluppato, e sono molto triste.
Non ricordo esattamente quando ho iniziato a usarlo, credo più o meno poco dopo che era uscito (fine anni 90), ma è stato nel tempo uno dei pochi software che non ho mai cambiato, perché, nonostante con gli anni sia diventato grosso e pesante, è il migliore. Uso tuttora la versione per Android, niente a che vedere col lettore di Google che è decisamente inferiore.
Ricorderò sempre le web radio fatte con SHOUTcast, i plugin per qualsiasi cosa, l’ottimo equalizzatore, ma soprattutto la traccia audio di test che dice Winamp, it really whips the llama’s ass!
Un pezzo di storia che se ne va.