xlthlx

I am not an early bird or a night owl. I am some form of permanently exhausted pigeon


Anche Milano può essere bella


28 Ottobre 2012

Sono successe un po’ di cose in questo mese, soprattutto il fatto che il mio tempo libero è diminuito drasticamente, e continuerà a diminuire.
Il nuovo lavoro insomma mi assorbe tempo ed energie.

In questa domenica uggiosa però ho visto una piccola perla: uno spot diretto da Wim Wenders.
Al di là del marchio, quello che mi piace dello spot è che Milano riesce a sembrare bella.
O forse sono io che ci vedo i luoghi che, quando ho tempo, vado a visitare come fossi una turista
(il concetto di turista è ben esplicitato nell’intervista che hanno fatto a Wenders in occasione dello spot).
In tanti anni che ci abito, ho imparato ad odiare questa città, per tutte le promesse non mantenute, per quest’aria di città cosmopolita che in realtà è più provinciale di una piccolissima cittadina, per quel concetto di efficienza e di lavoro che in realtà è solo un bell’abito messo addosso al concetto di sfruttamento, per questa ostentazione di una ricchezza che è in realtà un modo per nascondere la povertà che ha colpito tantissime famiglie*.
Allora vederla come in questo spot fa un pochino bene all’anima, aiuta a ricordare anche che c’è ancora qualcosa, per quanto sia poco, che aiuta a non fare i bagagli e volarsene con gli ultimi soldi rimasti in una qualsiasi altra nazione.
Enjoy.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

*Milano è prima nella classifica dei senzatetto, circa 13000, davanti a Roma e a Palermo, secondo un’indagine ISTAT.
Ma è solo uno degli indicatori del fatto che la crisi c’è, è pesantissima e fanno tutti finta che non esista.

 

Even Milan can be beautiful


28 October 2012

A few things have happened this month, especially the fact that my free time has dropped dramatically, and will continue to decline.
In short, the new work absorbs me time and energy.

On this gloomy Sunday, however, I saw a small pearl: a spot directed by Wim Wenders.
Beyond the brand, what I like about the spot is that Milan manages to look beautiful.
Or maybe it’s me that I see the places that, when I have time, I go to visit as if I were a tourist
(the concept of a tourist is well explained in the interview they did to Wenders during the spot).
In many years that I live there, I learned to hate this city, for all the unfulfilled promises, for this air of cosmopolitan city that in reality is more provincial than a small town, for that concept of efficiency and work that in reality it is just a beautiful dress put on the concept of exploitation, for this display of a wealth that is actually a way to hide the poverty that has affected many families *.
Then seeing her as in this spot is a little good for the soul, it helps to remember that there is still something, however small, that helps not to pack and fly with the last remaining money in any other nation.
Enjoy.

* Milan is first in the ranking of the homeless, about 13,000, ahead of Rome and Palermo, according to an ISTAT survey.
But it is only one of the indicators that the crisis is there, it is very heavy and they all pretend it does not exist.

& Nbsp;

Commenta

le trecce di xlthlx

22 April 2019

Does our culture over-prize motherhood? Yes – and it has become worse, we’ve slid backwards. Motherhood is thought of as a choice but some people have that choice taken away. I’m always shocked when people ask: “Have you got children? Why not?” I’ll think: I don’t want to explain that to you. Or: “You’d make […]

Utilizzando questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi