xlthlx

I am not an early bird or a night owl. I am some form of permanently exhausted pigeon


Proust mi fa un baffo


28 Febbraio 2012

Nonostante la cronica mancanza di fondi, non ho smesso di avere la passione compulsiva per il trucco. E quindi sabato sono passata da Inglot (a onor del vero, era tanto che non ci passavo) a vedere le novità.
In effetti ho trovato una nuova collezione di rossetti, ne ho preso uno, il 282 (nella foto).
La cosa curiosissima è che l’ho provato e il sapore mi ricordava qualcosa.
Ci ho messo un po’ a realizzare che era lo stesso identico odore di una penna a sfera viola che ho ancora adesso, presa quand’ero adolescente, che, nelle intenzioni di chi l’aveva fabbricata, doveva sapere di uva.
Va da sé che per colore, consistenza, morbidezza (non secca per nulla le labbra, anzi, le ammorbidisce) e per profumo è diventato quasi subito uno dei miei rossetti preferiti.

Ovviamente non mi sono limitata a prendere quello, ma ho aggiunto un set di pennelli da viaggio (piccolissima ma molto comoda), e due ombretti Rainbow, viola e arancio.

Mi scusino molto i signori uomini per questo post, ma la passione è passione.
Tra l’altro, uno dei miei sogni nel cassetto è che diventi professione, e come si dice, never say never.

Proust gives me a mustache


28 February 2012

Despite the chronic lack of funds, I have not stopped having compulsive makeup. So Saturday I went to Inglot (to tell the truth, it was so long that I did not pass) to see the news.
In fact I found a new collection of lipsticks, I took one, 282 (in the picture).
The curious thing is that I tried it and the taste reminded me of something.
It took me a while to realize that it was the exact same smell of a purple ballpoint pen that I still have now, taken when I was a teenager, who, in the intentions of those who had made it, had to know about grapes.
It goes without saying that for color, consistency, softness (it does not dry at all for the lips, on the contrary, it softens them) and by smell it has almost immediately become one of my favorite lipsticks.

Obviously I did not limit myself to taking that, but I added a set of travel brushes (very small but very comfortable), and two Rainbow, purple and orange eyeshadows.

I apologize very much the men gentlemen for this post, but passion is passion.
By the way, one of my dreams is that it becomes a profession, and as they say, never say never.

10 commenti
Generic placeholder image
.mau.

ma i signori uomini poi apprezzano (apprezzerebbero) il vederti così ben truccata!

[e capisco la passione per l’odore della biro viola]

Generic placeholder image
xlthlx

Ecco, ho ancora anche le biro di altri colori/profumi :)

Generic placeholder image
grazia

anche io avevo una penna profumata all’uva!
e il fatto che talvolta certi sapori ci rimandino a degli odori e viceversa, che ci costringono anche a scavare nella memoria del “cosa esattamente?”, io lo trovo bellissimo…
cmq nel vedere titolo del post e rossetto, ho pensato ad un Proust con i baffi disegnati col rossetto! un’immagine pop direi…
:)

Generic placeholder image
xlthlx

Eheheh bella immagine Proust coi baffi fatti col rossetto :D

Generic placeholder image
grazia

adesso che sono diventata consulente di immagine nientepopòdimenoche di proust (:DD) oserei rispondere al tuo sondaggio sul piercing…
scherzi a parte: io voto no.
se proprio te piace…solo al naso, pequeno..
:)

Generic placeholder image
xlthlx

Ok, voto registrato :)

Generic placeholder image
serenaseblu

il rossetto in tinta col blog é il massimo della classe!

Generic placeholder image
xlthlx

LOL la classe non è acqua ;) (sono ancora nel mio periodo viola, bisogna avere pazienza).

Generic placeholder image
Intempestiva

Sì sì! La penna all’uva mi ricordo!
:):):)

Generic placeholder image
xlthlx

:D anche all’arancia, al limone, alla fragola…

Commenta

le trecce di xlthlx

22 April 2019

Does our culture over-prize motherhood? Yes – and it has become worse, we’ve slid backwards. Motherhood is thought of as a choice but some people have that choice taken away. I’m always shocked when people ask: “Have you got children? Why not?” I’ll think: I don’t want to explain that to you. Or: “You’d make […]

Utilizzando questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi