xlthlx

I am not an early bird or a night owl. I am some form of permanently exhausted pigeon


Lactacyd: perché?


24 agosto 2010

Questa è un piccola storia che dura da circa un decina di anni, ma per cui ancora non ho trovato una risposta.

Comincio dall’inizio: nel 2000 sono andata in vacanza in Spagna e con mio sommo stupore ho visto, ma non acquistato, una confezione da 1000 ml del sapone liquido Lactacyd, unico sapone che posso usare per lavarmi a causa delle mie allergie.
Allora non l’avevo preso soprattutto per questioni di spazio.
In tutti questi anni non ho mai visto la confezione di cui sopra in nessuna farmacia italiana, ma solo quella da 250 ml, confezione che esaurisco in circa 10 giorni.

L’anno scorso la Lactacyd decide di mettersi in gioco sul blog di Grazia.
Ne approfitto e nei commenti gli chiedo ciò che mi stava a cuore.
Ecco il mio commento:

Ciao Alessia, allora ho una domanda, da molti anni, per Lactacyd.
L’idea del rispetto mi piace molto, però ho una perplessità.
Già circa 9 anni fa in Spagna si trovava la versione del sapone liquido, senza antibatterico, in confezione tripla rispetto a quella italiana, venduto non solo in farmacia ma anche nei normali negozi.
Tuttora, dopo 9 anni, in Italia quel sapone si trova solo ed esclusivamente in farmacia, con tutti i disagi che comporta, non ultimo il prezzo, che è lievitato soprattutto negli ultimi mesi.
Per me che sono allergica ai saponi, ma per molte altre persone, questo prodotto è praticamente indispensabile: senza, non mi posso lavare. E’ chiaramente un prodotto ottimo, davvero delicato, a differenza di molti altri; ma perché ancora questa scelta di non venderlo nei negozi e nei supermercati? E perché dopo tanti anni tuttora costerebbe di meno andare fuori dall’Italia ad acquistarlo che non qui?
Grazie per qualsiasi risposta mi darai in merito.

La risposta alla mia domanda si può leggere direttamente sul blog di Grazia.
Non ho insistito sulla questione, anche se sinceramente non ero stata molto soddisfatta della risposta.

Quest’anno ancora una volta ho cercato la famosa confezione, questa volta in Francia.
Sono entrata nella prima farmacia che ho trovato e con mia somma gioia c’erano tante bellissime confezioni da 1000 ml che sembrava aspettassero solo me.
Ne ho prese due, che mi sono costate circa 15 euro.
Insomma: una confezione da 250 ml in Italia costa circa 7 euro, in Francia una confezione da 1000 ml costa circa 7,5 euro.
Quello che continuo a chiedermi, soprattutto perché questa cosa viene fatta sulla mia pelle (letteralmente, visto che la mia è un’allergia da contatto), è: perché?

Per una volta, se potete/avete voglia, mi piacerebbe che questa domanda arrivasse a chi mi può dare una risposta.
Insomma diffondete, fratres.

2 commenti
Generic placeholder image
Deda

Mi posi lo stesso quesito qualche tempo (anno) fa scoprendo che il Moment (la pastiglietta all’Ibuprofene) viene venduto in Inghliterra in barattoli piuttosto capienti (credo 50 compresse) a un prezzo in sterline paragonabile a quello del blister nostrano da 12 compresse.
Ho fatto spallucce ghignando per l’ennesima volta sull’essere italiani…

Generic placeholder image
xlthlx

Però non vale: tu non vivi di ibuprofene ;)

Commenta


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi