xlthlx

I am not an early bird or a night owl. I am some form of permanently exhausted pigeon


Sospetta pericardite


27 gennaio 2010

“Ma sono due giorni che ha dolore al petto e non è andata al pronto soccorso?”
No.

Visto che il dolore cambiava a seconda della posizione, ho pensato che fosse muscolare, e non sono il tipo che si allarma facilmente. Più che altro, erano due notti che dormivo malissimo.
Non avevo però considerato che ci poteva essere un’altra possibilità: sospetta pericardite.
Il mio dottore quindi mi ha spedito al pronto soccorso armata di queste due paroline.

Al Fatebenefratelli sono stati veloci, efficienti e simpatici: mi hanno ribaltata come un calzino (bello sentire il battito del proprio cuore durante un’ecografia) e il cardiologo, simpatico signore che ha scherzato in bergamasco con l’infermiere (che mi stava bucando entrambe le braccia) facendomi ridere non poco, mi ha rimandato a casa dopo un paio d’ore con l’ordine tassativo di stare a riposo per 7 giorni.
Non sembra pericardite, ma una banale infiammazione, forse postumo delle passate infezioni; in ogni caso se non migliorassi, ma sto già migliorando, dovrei rifare un’ecografia di corsa.
Il cardiologo mi ha spiegato per bene la questione, e a parte che dovrei starmene tranquilla per un mese, se avessi davvero la pericardite sarebbe una scocciatura, ma nulla di grave.

La parte davvero brutta dell’essere lì è vedersi di fronte il letto accanto al quale anni fa avevo passato tre giorni d’inferno.
Per fortuna stavolta è andata diversamente, anche se riguardava me direttamente.

Ieri poi sono dovuta andare di nuovo dal dottore (lui, nonostante l’abbia chiamato, s’è guardato bene da fare una visita a domicilio) per il certificato, poi all’INPS e in posta per spedirlo. Ringrazio molto per la burocrazia inutile, che mi ha fatto perdere un giorno di riposo, e ringrazio il cielo per aver fatto nevicare proprio quando sono uscita.

Come ho già scritto ieri, spero proprio di aver esaurito la sfiga in questo primo mese dell’anno, e che i prossimi saranno meravigliosi. Anche perché oggi comincia la parte difficile: misurarsi con la noia, che devo evitare tutte le attività che affatichino il cuore.
Si, anche quella.

14 commenti
Generic placeholder image
Mitì

Il freddo di questi giorni non è di aiuto. Stai riguardata e riposati quanto il dott ti dirà di riposare, vedrai che passerà tutto. :-***

Generic placeholder image
xlthlx

Yep, me ne sto in casa di sicuro, anche se morirò di noia :*

Generic placeholder image
.mau.

»Si, anche quella.

vuol dire che andrai avanti col blog :-)

Generic placeholder image
xlthlx

LOL stavo già pensando di fargli un template nuovo ;)

Generic placeholder image
Alberto

»Si, anche quella.

Sicura che sia vietata anche se ti metti tranquilla tranquilla e fai fare tutto a lui? :P
Sai com’è… meglio di niente!

Generic placeholder image
xlthlx

LOL sicura no, ma meglio non rischiare ;)

Generic placeholder image
byb

campo minato? sudoku?

Generic placeholder image
xlthlx

Urgh, anche no :)

Generic placeholder image
vitalux

“Quella” non è un’attività a rischio se fatta con moderazione e magari in un ambiente caldo e accogliente.

Generic placeholder image
xlthlx

E se lo dici tu, io mi fido :D

Generic placeholder image
xlthlx

Oddio, la mia coniglia si è sgolata per leggere quel link :D Cmq lo capisco meglio in inglese ;) Grazie, ne terrò conto :)

Generic placeholder image
vitalux

Sì, insomma non riuscivo a metterti il link giusto ma una frase come “The physical exhaustion during sexual activity is within the range of the daily-life workload.” è abbastanza rassicurante.

Generic placeholder image
xlthlx

Abbastanza, si :)

Commenta


Utilizzando questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi