xlthlx

I am not an early bird or a night owl. I am some form of permanently exhausted pigeon


Propositi per il nuovo decennio


15 Gennaio 2010

Fare propositi per poi non rispettarli non rientra proprio nelle mie corde.
Ma magari fare un po’ il punto della situazione ha un senso.

Quello che penso di fare già da un po’ è di curare un po’ di più le mie amicizie, e a onor del vero non ci sto riuscendo. Mi dico che non è proprio il momento adatto, ma si sa, i momenti passano e non tornano più, e le amicizie, se non coltivate, muoiono.

L’altro pensiero che mi porto dietro ormai da quasi quattro anni è finire la seconda laurea.
Non è di certo per sfoggiare il titolo, ma perché mi piace studiare, perché mi piace studiare quella materia, perché non amo molto le cose lasciate a metà, perché, anche se su questo punto ci credo poco, potrebbe aiutarmi a cambiare lavoro.
Un anno, e avrei in tasca la laurea di primo livello.

Ogni anno, soprattutto all’inizio dell’anno, mi dico: quest’anno ce la farò a trovare i soldi e il tempo per farlo.
E ogni anno invece c’è qualcos’altro di più importante o urgente.

Regolarmente penso che dovrei fare il passaggio di università per pagare meno tasse, e ogni volta penso che però così non farei il corso che voglio. E rimando.
Un loop infinito, che non mi porta da nessuna parte.

E a questo punto dovrei dire come uscire da tutto questo, quale soluzione ho trovato, illuminare il senso di quello che ho scritto prima con una chiusa ad effetto.

E invece no: non so proprio cosa fare, per una volta.
Non ho idee, non ho belle parole, non agirò.
Per il prossimo decennio, voglio smetterla di cercare di controllare tutto, e cominciare ad ammettere che le cose più belle ci capitano per caso, e che la maggior parte di quello che ci (mi) accade sfugge a qualsiasi tipo di controllo.

Quel che verrà, sarà ben accetto.
Se non verrà nulla, ho già abbastanza.
Se arriverà qualche problema, ci penserò a tempo debito.

L’unico proposito insomma è:  smetterla di pre-occuparmi.

(Sto invecchiando, si.)

It’s unfortunate that when we feel a storm
we can roll ourselves over when we’re uncomfortable
oh well the devil makes us sin
but we like it when we’re spinning in his grip.

Compendio musicale: Massive Attack, Paradise Circus

Proposals for the new decade


15 January 2010

Making intentions and then not respecting them does not really fit in my ropes.
But maybe doing a little ‘point of the situation makes sense.

What I think I’ve been doing for a while is to take care of my friendships a bit more, and to be honest, I’m not succeeding. I tell myself that it is not really the right moment, but you know, the moments pass and do not come back, and friendships, if not cultivated, die.

The other thought that I have been carrying around for almost four years is finishing the second degree.
It is certainly not to show off the title, but because I like studying, because I like studying that subject, because I do not love things halfway through, because even though I do not believe much about this, it could help me to change jobs.
A year, and I would have the first degree in my pocket.

Every year, especially at the beginning of the year, I say to myself: this year I will manage to find the money and the time to do it.
And every year there is something else more important or urgent.

I regularly think that I should make the transition from university to pay less taxes, and every time I think that I would not do the course I want. And I return.
An infinite loop, which leads me nowhere.

And at this point I should say how to get out of all this, what solution I found, to illuminate the sense of what I wrote before with a closed effect.

But no: I do not know what to do, for once.
I have no ideas, I have no nice words, I will not act.
For the next decade, I want to stop trying to control everything, and begin to admit that the most beautiful things happen to us by chance, and that most of what (i) happens escapes any kind of control.

What will be, will be welcome.
If nothing comes, I already have enough.
If there is any problem, I will think about it in due course.

The only purpose in short is: stop pre-dealing with me.

(I’m getting old, yes.)
It’s unfortunate that when we feel a storm
we can roll ourselves over when we’re uncomfortable
oh well the devil makes us sin
but we like it when we’re spinning in his grip.
Music compendium: Massive Attack, Paradise Circus

5 commenti
Generic placeholder image
cptuncino

io sto qui a farti da curva, sempre.

Generic placeholder image
.mau.

si può fare un passaggio e un contropassaggio l’anno dopo? :)

Generic placeholder image
xlthlx

capitana, grazie :*
.mau., dsi, credo proprio di si, ma mancandomi solo un anno è un po’ complesso, e in ogni caso perderei, suppongo, degli esami.

Generic placeholder image
savohead

io sono il maestro dei progetti rimandati … quindi non ti posso essere troppo d’aiuto nella realizzazione … ma nello sprone, quando vuoi … sono maestro anche nell’essere entusiasta dei progetti altrui … eheh

Generic placeholder image
xlthlx

Eheheh grazie, ma non rimando perché ho la tendenza a rimandare, ma perché non posso ;)

Commenta

Utilizzando questo blog, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi