[photo by °Giulietta°]

Il 2008 è stato un anno strano. Si dice: anno bisesto, anno funesto.
Ho provato a cercare di capire cosa mi ha portato di buono,  e le cose buone sono davvero molto poche.
Una, importantissima, che mi ha cambiato la vita.

Prima di amare, io non ho mai vissuto pienamente.
Emily Dickinson

Lavorativamente parlando invece è stato un disastro, uno dei peggiori che ricordi.
Un anno strano, appunto.

Siamo in crisi, e l’anno nuovo sarà un anno difficile.
Però non voglio perdere la speranza che questo sarà un anno migliore: perché senza speranza non si vive.

Auguro perciò a tutti voi per questo nuovo anno di non perdere mai la speranza, qualunque cosa accada, e di non perdere mai la voglia di sorridere.
Buon anno!