sono uscita per andare in un centro assistenza per far riparare il cellulare.
dietro casa mia c’e’ un negozio che vende cellulari come il mio, e per puro caso, e per curiosita’, sono entrata a chiedere se per caso facessero riparazioni, poco convinta della cosa perche’ sul sito del mio operatore ci sono gli indirizzi di tutti i centri e quello non risultava.
loro mi hanno confermato che non fanno riparazioni, ma mi hanno dato l’indirizzo di un centro, che non era sul sito, piuttosto vicino.
sono andata a vedere ed era aperto [la maggior parte dei centri di assistenza il sabato sono chiusi, per la gioia dei lavoratori] e mi hanno confermato che mi avrebbero riparato il cellulare.
chiacchierando con la gentile persona che stava facendo l’accettazione, le ho detto che il cellulare poteva essere resettato tranquillamente, visto che avevo gia’ fatto il backup dei dati. lei mi risponde che in effetti spesso i riparatori controllano anche il software e percio’ era una buona cosa. le ho risposto che lo sapevo perche’ avevo lavorato per un’azienda di riparazione di cellulari. quando le ho detto il nome, mi ha detto: ma noi siamo parte di questa azienda. e mi ha fatto vedere il foglio di accettazione con la ragione sociale. insomma, stava usando il sistema informativo che avevo messo in piedi per loro insieme ad un collega.
la cosa buffa è che avrei giurato che non avrei mai potuto portare un cellulare in riparazione da loro, e invece.
a volte, il caso.

adesso spero che sia riparabile, altrimenti, come so che è loro costume, mi torna indietro e per fortuna non devo pagare le spese di spedizione. incrocio le dita.